LA FAVOLA

C’era una volta…
“Una magica creatura alata nelle notti di Luna piena vola alta sulle colline disegnate dai filari” raccontano i grandi ai bambini, ai quali è proibito andare per vigne nel plenilunio. Se questo fosse accaduto, la magica creatura sarebbe sparita negli spazi dell’immaginazione.

Fantasia e realtà
Questi spazi sono immensi e senza confini, così come la fantasia, capaci di far rivivere sogni e favole infantili. È un ritorno a quei sogni e a quelle favole infantili l’unicorno alato, che oggi aleggia in Monferrato, sui vigneti della Tenuta Santa Caterina, nelle terre di Aleramo.
È diventato simbolo di una grande realtà agricola fondata su sapienza antica e nuovo spirito di ricerca, che non dimentica la componente fantastica, da cui ha origine il fascino del territorio.

Patrimonio dell’umanità
Un liocorno, una terra, un sogno a far da cornice ad un angolo di Piemonte, il Monferrato, oggi riconosciuto dall’UNESCO, con Langhe e Roero, Patrimonio dell’Umanità. È la prima volta che un così grande onore viene concesso a un paesaggio vitato, testimonianza viva di una storia millenaria, in cui il quotidiano fluire dell’esistenza si mescola con i grandi eventi destinati a cambiare il destino di intere popolazioni. E il vigneto a far da anello di congiunzione con la sua apparente fissità. Così andando a ritroso nel tempo si giunge a una data importante.