LE PERSONE

Il futuro è un ritorno al passato
La vita ha condotto lontano dal Monferrato Guido Carlo Alleva, ma il fil rouge della memoria non si è mai interrotto e neppure il desiderio di ritornare a quelle radici. Non è il caso a riportarlo a Grazzano all’inizio del Terzo Millennio, è il richiamo del genius loci che non può essere identificabile ovunque.
A Grazzano c’è un’antica proprietà, nata in origine come struttura difensiva a protezione dell’Abbazia, a poco a poco trasformata in una grande Tenuta agricola: è dedicata a Santa Caterina di Alessandria ed ha una data d’inizio, 1737. Comprende terreni, vigneti e una monumentale residenza, che nel corso dei secoli appartengono a famiglie diverse, fino all’abbandono nella seconda metà del 1900.

Tenuta Santa Caterina, ovvero il genius loci
In quelle testimonianze di un passato importante Guido Carlo Alleva trova il genius loci che andava cercando. Lo accompagna sua figlia maggiore Giulia, nel cui DNA il padre ha trasferito il desiderio della vita semplice. È lei oggi la padrona di casa della Tenuta Santa Caterina, sottoposta a restauro conservativo in tutte le parti architettoniche e rinata come luogo d’eccellenza per il vino, con grande rispetto per la sostenibilità ambientale e per il paesaggio.

Giulia Alleva, chi sono
“Sono una giovane Donna del vino: condivido con mio padre le scelte strategiche della Tenuta. In prima persona sono impegnata nelle relazioni commerciali e nei contatti con i media. Una laurea in legge, la conoscenza di quattro lingue, molte passioni tra cui cinema e musica, sono il mio bagaglio culturale. Sono per natura positiva e ottimista e molto aperta alle relazioni umane. Amo il vino di cui sto approfondendo la conoscenza, mi piace la sua varietà e la sua complessità. Sono affascinata dalla natura e dalla terra: la vigna è un mondo che vado scoprendo giorno dopo giorno e che non finisce mai di stupirmi. Sono molto curiosa e so che questa è una qualità che va coltivata, perché porta lontano. Amo i cani e i gatti per il loro essere amici fedeli, compagni indipendenti. Credo nel lavoro di gruppo, ma mi gratifica molto avere la responsabilità di decidere cose importanti in prima persona. Su questo baso la mia crescita, consapevole che Tenuta Santa Caterina è il mio mondo e il mio futuro.”